domenica 23 aprile 2017

Resoconto delle offerte primo trimestre 2017

L'anno è cominciato davvero bene e, facendo due conti, mi ha lasciato letteralmente di stucco per l'importo delle entrate, frutto del mio breve rientro italiano ma sopratutto dei gruppi che mi sostengono attraverso iniziative di vario tipo, prime fra tutte l'organizzazione di mercatini che mirano anche a sensibilizzare la gente sulla realtà del centro in cui opero.
Le entrate che mi sono giunte direttamente ammontano a 8340 euro, cifra sorprendente visto che è stata raccolta in un periodo solitamente di stanca poiché successivo alle festività natalizie.
Considerando la consistenza di quanto arrivato ho pensato di destinare all'incirca 4000 euro per lo stipendio annuale di una fisioterapista, che si occupa dei bambini diversamente abili ospitati nella struttura: ciò è stato dettato anche dal fatto che ad oggi la onlus che sosteneva l'opera coprendo larga parte del budget annuale non si è fatta sentire e si teme che sia venuta meno al suo impegno.
340 euro li ho destinati per comprare i pigiami dei ragazzi: alcuni risultavano piccoli, altri ormai logorati dall'uso per cui si è scelto di prenderne dei nuovi che si aggiungono a quelli che la Caritas del mio paese mi ha gentilmente dato.
Alla voce manutenzione i costi più consistenti riguardano il materiale elettrico (lampadine, neon, spine), per il quale sono stati spesi 74 euro, e la riparazione e manutenzione del decespugliatore, per i quali ci sono voluti 170 euro cui si aggiungono altri 20 per l'acquisto dell'olio necessario per il tosaerba. Per le riparazioni da fare nei vari bagni sono stati usati 53 euro; per cambiare dei vetri rotti sono stati necessari 20 euro; per acquistare minuteria varia (chiodi, viti, punte di trapano, lucchetti, ecc.) e del materiale da utilizzare per realizzare degli scaffali regolabili in altezza 260 euro; 32 euro se ne sono andati in pittura; 5 euro sono stati spesi in bastoni per le asce e rastrelli e per duplicare delle chiavi sono stati utilizzati 20 euro.
Per l'orto ho speso 3 euro in sementi e 25 per una nuova gomma per annaffiare.
Per iniziare la catechesi di prima comunione e per la cappella all'interno dell'hogar mi sono servito di 51 euro per comprare ciò che mi serviva.
Per le auto ho sostenuto dei costi pari a 16 euro per riparare e gonfiare le gomme, il lavaggio e il parcheggio.
Per i cani sono stati investiti 31 euro in vaccinazioni e trattamento per le zecche ed è stata realizzata una nuova struttura dove ospitarli che ci è costata 25 euro in cemento.
Ho acquistato dei film per i ragazzi per un totale di 16 euro.
Altri costi importanti sono stati quelli relativi ai medicinali dei ragazzi, del valore approssimativo di 21 euro, mentre per il mio viaggio in Italia ho sostenuto delle spese aeroportuali per 57 euro.
Har baje

Nessun commento:

Posta un commento