domenica 16 luglio 2017

Resoconto delle offerte secondo trimestre 2017

Non posso far altro che ringraziare perchè anche in questi ultimi tre mesi le offerte pervenute sono state consistenti e ciò mi conforta non poco perchè le spese sono state molte ed alcune non preventivate!
Le entrate del trimestre ammontano a 9930 euro, di cui 7000 donati dal Sand Nativity di Jesolo per il progetto di cambiare letti ed armadi: mi impegno a fornire un resoconto accurato di come siano stati utilizzati non appena avrò terminato con gli acquisti.
La manutenzione della struttura ha portato a spendere 130 euro in pezzi di ricambio per i bagni e i rubinetti; 54,60 euro in rastrelli ed attrezzi vari; 32 euro per una nuova carriola visto che quelle in nostro possesso sono molto logorate; 20,70 in viti, chiodi ed affini; 54 euro in materiali per imbiancare; 3,8 euro per duplicare delle chiavi; 202,70 euro in materiale elettrico, tra cui un gruppo di continuità, utile per predisporre una sala dove i ragazzi possano apprendere ad usare il computer, e degli attacchi portalampada in porcellana che sostituiranno quelli in nostro possesso, fatti di plastica, in quanto più sicuri. Si è ricaricato un estintore per 10,60 euro ed ho preso per 16,70 euro degli appendiabiti da muro per rimpiazzare quelli presenti nelle stanze delle ragazze, fatti di chiodi ricurvi arrugginiti.
Si è comprato una campana per suonare l'ora della merenda per 27 euro e sostituito un bidone della spazzatura per 48 euro.
Per l'orto ho speso 12,70 euro in piante e semi e 8 euro in veleno.
Le spese per il veterinario sono state consistenti: 109,28 euro. Sono stati investiti 19,50 euro per acquistare del materiale necessario a realizzare una casa per loro.
Alla voce auto sono da registrare uscite per 3 euro in parcheggio; 5,6 euro in sistemazione delle gomme; 75 in cambio olio e 164,5 per cambiare i pneumatici posteriori ad una delle due camionette.
Sono stati acquistati dei mobili per 245,30 euro: un armadio per la cappella, una libreria per la biblioteca ed un comodino per la mia camera. Ho comprato anche due scaffali in ferro per il magazzino dei vestiti per l'importo di 198,70 euro.
Per la catechesi ho speso 25 euro.
Visto che quest'anno l'apporto di uno dei maggiori benefattori dell'hogar è venuto meno si è pensato di affittare il campo coperto per qualche manifestazione: per farlo si è provveduto a separarlo dalla piscina attraverso una recinzione che mi è costata 334 in manodopera, comprensiva anche della sistemazione di quella del vecchio campo da gioco, e 335 in materiale. Si tratta di un'opera parziale perchè manca un lato da delimitare ma devo valutare se c'è la copertura economica per farlo.
Visto che ci sono dei ragazzi che non giocano a pallone ma prediligono i giochi da tavolo e gli scacchi si è pensato di realizzare tre tavoli in cemento, collocati in altrettanti punti del centro: serviranno anche per permettere alla psicologa di parlare coi ragazzi in un ambiente diverso da quello di un ufficio. Il materiale per realizzarli è costato 179 euro mentre la manodopera ammonta a 496 euro.
Per i film da proporre ai ragazzi ho speso 21,50 euro ed ho acquistato medicine per il valore di 10 euro. Ho provveduto a comprare due pigiami che non avevo preso lo scorso trimestre perchè non c'era la taglia: la spesa ammonta a 13,50 euro. E' stato fatto anche un corso di panetteria a cui ho contribuito per 35,40 euro allo scopo di comprare gli ingredienti richiesti.
Ho potuto realizzare un progetto importante per i fanciulli: con le offerte ho potuto pagare la visita oculistica per 7 ragazzi, dal costo complessivo di 18,70 euro, e comprato gli occhiali di cui necessitavano 5 (Bautista non lo conto perchè, essendo suo padrino, ho voluto accollarmi la spesa) per la cifra di 220 euro. E' una cosa di cui vado fiero perchè va direttamente a beneficio dei ragazzi e riguarda la loro salute ma in questi giorni mi ha riservato qualche amarezza: dopo una settimana ho dovuto comprare una lente nuova perchè, non so come, la montatura era volata via dalla camionetta in corsa ed ora ho un nuovo caso di occhiale rotto... E' un po' sconfortante perchè so che quanto generosamente mi arriva è fonte di sacrifici e vederli finire così mi rende rattrista: bisogna insegnarli ad avere cura di quanto gli è stato dato ed è necessaria tanta pazienza nel farlo!
In questo periodo ci sono state anche delle uscite straordinarie:
- 42 euro per la riparazione del tosaerba;
- 80 euro per aggiustare uno dei congelatori dove conserviamo la carne;
- 160 euro per sistemare il tetto in quanto in molti punti pioveva dentro;
- 13,50 euro per sostituire un lavandino che i ragazzi hanno rotto accidentalmente.
Dal punto di vista delle uscite è stato un trimestre piuttosto impegnativo e devo ringraziare chi mi sostiene se posso aiutare Liliana nella gestione economica del centro: ora l'obiettivo che mi propongo nei prossimi mesi è concentrarmi maggiormente sulle necessità più urgenti dei ragazzi, nella speranza di poterlo realizzare.
Har baje

Nessun commento:

Posta un commento