martedì 22 settembre 2015

Come ho usato le offerte tra maggio e settembre

Approfittando di questi giorni di riposo mi sembra doveroso comunicare come ho utilizzato i soldi che in tanti mi avete generosamente dato: mi scuso se non sono riuscito a farlo prima, mi sono lasciato prendere troppo dalle vicende dell'hogar!
Le spese per la manutenzione della struttura sono sempre presenti: circa 300 euro li ho spesi per neon, minuteria varia, attrezzi per il giardino e l'orto, duplicazione di chiavi e pezzi di ricambio per tubature e componenti elettrici. A queste vanno aggiunti i costi destinati all'acquisto di pittura poichè, nei tempi morti o meglio quando non ci sono altre priorità, io e don Claudio stiamo verniciando porte, finestre e serramenti in quanto il maltempo ed il caldo ne avevano fatto perdere il colore: siamo arrivati all'incirca a metà del lavoro e la somma investita si aggira sui 400 euro, a cui vanno aggiunti altri 40 euro perchè in corso d'opera abbiamo dovuto sostituire dei vetri che sono stati rotti accidentalmente.
Si è comprato dell'erbicida per pulire dalle erbe alte la proprietà presente tra i due cancelli per circa 100 euro: ciò è giustificato per il problema dei serpenti e per le lamentele dei vicini sulle condizioni dell'area in questione.
Per organizzare meglio i magazzini si è provveduto ad acquistare degli scaffali per un importo che si avvicina ai 200 euro.
Sono state eseguite delle ristrutturazioni: nella chiesetta le finestre non si chiudevano perchè col tempo il legno si è incurvato e si è deciso di sostituirle mentre per le colonne poste in entrata si è optato per togliere le parti marcite e danneggiate per poi cambiarle con delle assi nuove. Il risultato è stato buono e l'ammontare investito è stato di circa 300 euro. Ho sistemato anche la cappellina della Madonna posta vicino all'entrata della struttura: i bambini me lo chiedevano ed anch'io non ero rimasto indifferente alle condizioni pessime in cui versava, così ho pensato di imbiancarla sia dentro che fuori e di portare a restaurare la statua che vi era presente, visto che tra l'altro aveva un braccio rotto, per un importo di 40 euro, a cui se ne aggiungono 200 per metterci una porta di vetro. Poichè il forno a legna stava per crollare, si è chiamato un muratore specializzato per farne manutenzione: per il suo valore ci ha chiesto l'equivalente di 100 euro.
Il progetto di
realizzazione del tubo di scolo
Constatato che c'era poca pressione per portare l'acqua nelle docce nei dormitori delle ragazze, ho avviato la realizzazione di due serbatoi d'acqua rialzati da terra: il costo si aggira sui 2500 euro circa e dovrebbero essere terminati in queste settimane. Una cifra analoga è stata usata per sistemare la recinzione che ci separa dalla scuola e per erigerla dove i confini del nostro terreno ne erano sprovvisti. Ho lasciato inoltre 600 euro per sistemare un muro perimetrale che sta cedendo, per la realizzazione di un pozzo nero e per allargare il marciapiede che conduce al sottotetto dove si mettono i panni ad asciugare. Altri 1200 euro li ho impiegati per ultimare i lavori volti a migliorare il sistema fognario, di cui vi avevo informato tempo fa (vedi qui): al fine di evitare a me e a don Claudio di svuotare le camere settiche periodicamente si è pensato di collocare un tubo che porti l'acqua sporca fuori dalla struttura, in prossimità del laghetto che si trova nella nostra proprietà. Il costo di questo intervento è superiore alla cifra da me impiegata: la differenza sarà a carico del centro, che farà uso di un fondo che aveva lasciato Padre Minghetti. 
In questo periodo abbiamo avuto problemi anche con il parco macchine: ho dovuto cambiare la batteria della camionetta nuova per una più potente mentre la camionetta vecchia, che utilizziamo per trasportare materiali di costruzione, è stata portata dal meccanico e dall'elettrauto per problemi di accensione del motore e di luci. Il tutto ha comportato una spesa di 400 euro.
Il computer e la stampante di Liliana hanno dato dei problemi e non era più possibile ripararli: li abbiamo sostituiti con delle nuove apparecchiature per una cifra attorno ai 500 euro.
Non sono mancati gli acquisti per le necessità dei nostri ragazzi: 100 euro sono stati usati per le medicine, 30 per materiale relativo alla catechesi, 20 per l'acquisto di film da fargli vedere, 400 per prendergli delle scarpe nuove da ginnastica, 240 per il materiale necessario per realizzare dei cuscini per dormire ed infine 400 per il tessuto necessario a realizzare delle lenzuola, visto che quelle che hanno sono mezze rotte.
Tutto questo è stato realizzato grazie a quanto generosamente ci avete donato: cerco di non sprecarne nemmeno un centesimo, valutando di volta in volta la soluzione migliore e più conveniente, consapevole anche dei sacrifici che avete fatto per aiutare questi ragazzi. Senza di voi non avrei potuto far nulla di quanto realizzato finora: grazie veramente di cuore!
Har baje


Nessun commento:

Posta un commento