venerdì 24 luglio 2015

Il regalo più bello

Ieri si è celebrato il giorno dell’amicizia ed è stata l’occasione in cui i ragazzi dimostrano il proprio affetto con dei cartoncini con delle frasi sull’argomento oppure con delle letterine.
Mi viene in mente Sandra, arrivata da pochi mesi, che mi ha preso in simpatia ed ha atteso impazientemente il ritorno dalla mia corsetta mattutina per venirmi intorno e darmi un bigliettino in cui mi ringrazia per capirla e accettarla. Arrivano poi altre due ragazze ad augurarmi un buon giorno dell’amicizia, ecco don Claudio che mi saluta abbracciandomi e così tanti altri… Tutte cose che mi hanno molto colpito, mi hanno sorpreso e hanno lasciato un’impronta dentro ma, fra tutte, ce n’è una che mi ha letteralmente commosso e riempito il cuore: la lettera di Ruth, la mia figlioccia. E’ talmente bella che di seguito ne voglio condividere un pezzetto (forse la traduzione italiana non darà l’idea ma nel leggerla mi sono venuti i brividi per l’emozione!):
Ti auguro un felice giorno dell’amicizia Marco, che lo possa passare bene ma veramente bene. Grazie per essere un buon padrino, più che un padrino sei un papà che mi consiglia su ciò che è buono: è un regalo molto grande che nessuno mi ha mai dato. Grazie per volermi bene per così come sono e per capirmi per le cose brutte che ho dovuto passare e per molte altre. Non so se per te sono una buona figlioccia ma voglio dirti che non ti dimenticherò mai.”
Nel leggere queste righe sono rimasto letteralmente senza parole, quasi scioccato, impossibile descrivere quello che ho provato ma di sicuro ho toccato il cielo con un dito: in questa mia esperienza non ho mai pensato ad una ricompensa, ad avere qualcosa in cambio per quanto fatto, a volte le difficoltà e le fatiche si fanno sentire ma quando ricevi una lettera così dici che ne è valsa veramente la pena! E’ un segno che mi sprona e mi dice che sto facendo qualcosa di buono e che è apprezzato: grazie Ruth per questo splendido regalo!
Har baje

1 commento:

  1. È proprio vero che le gioie semplici sono le più grandi come diceva san Francesco! E non dimenticare che chi ha lasciato padre madre campi.....per amore del mio nome riceverà cento volte di più e la vita eterna....☺
    Antonella, mira

    RispondiElimina