mercoledì 19 marzo 2014

Dia del padre

Come in tutto il resto del mondo, oggi è la festa del papà ed i ragazzi mi hanno ancora una volta sorpreso: mi hanno abbracciato e augurato una buona festa!
Mi hanno veramente commosso e mi hanno reso felice anche se è strano sentirsi dire “Feliz dia del padre” (tradotto buona festa del papà) quando non lo sono: i bambini mi hanno fatto capire che per loro sono molto di più di qualcuno che sta con loro e ne condivide la giornata e che, anche se biologicamente non sono il loro padre, mi hanno “adottato” come tale perchè me ne prendo cura e cerco in tutti i modi di migliorare la loro vita, interessandomi dei loro problemi ed interessi.
E' bello sentire che qualcuno che ti vuole bene te lo faccia avvertire con un bello e forte abbraccio ed oggi ne ho ricevuti davvero tanti, anche da chi meno me l'aspettavo! Non ho parole per descrivere quel che ho provato quando Gilda e Valeria son venute l'altra sera da me a chiedermi se davvero non sono un papà ed, alla mia risposta negativa, mi hanno detto che non era vero perchè qui sono il padre di tutti oppure quando stamattina Rachel è venuta da me con un bel sorriso, mi è saltata in braccio e mi dice che le piacerebbe che fossi un suo genitore: cose che hanno un valore incommensurabile e che non possono non scaldare il cuore!
A sorpresa poi ho ricevuto una letterina, da parte di Gilda, che mi augura di passare una bella giornata, non ponendomi triste ma sempre felice, di non lavorare troppo, di poter dormire con gli angeli e di poter stare sempre bene: me la conserverò gelosamente come un tesoro prezioso!
Quasi mi dimenticavo: auguri a tutti i papà, specialmente al mio!
Har baje

1 commento:

  1. veramente bello! i bambini sono speciali nel percepire l'amore delle persone e tu, a quanto pare, ne hai donato tanto!
    Antonella-Mira

    RispondiElimina